Sull’arte gestuale di Giulio Cesare Matusali
by Gino Rago

Nell’arte gestuale, un unicum nel panorama dell’arte contemporanea, viene invertito il rapporto”segno-significato” e Giulio Cesare Matusali non procede dal significato al segno, ma dal ‘ segno’ al ‘significato’, continuando a fissare lo sguardo sui frammenti per dedurne immagini dialettiche come autentiche immagini che non sono più ‘immagini arcaiche’.

La stagione dell’arte gestuale in Giulio Cesare Matusali viene da lontano, più precisamente:

– dalla crisi della estetica del «pieno», dal vacillare dell’ossessione del pieno che ha attraversato tutta o quasi la storia dell’arte d’Occidente;

– dalla messa in discussione della volontà dell’artista occidentale di riempire ogni spazio della tela, di colmare ogni lacuna del dipinto;

– dal ripudio estetico dell’ horror vacui che ha guidato l’artista d’Occidente in tutta quanta l’arte decorativa europea, secondo una riflessione di Gillo Dorfles*;

– dall’accoglienza, nella estetica del suo «ciclo gestuale», del senso di vuotezza della camera da tè, dell’ architettura, dei calligrammi giapponesi;

– dalla adozione di tale senso di vuotezza, da contrapporre al senso del pieno,

Giulio Cesare Matusali nella estetica delle sue «Maglie Grafiche» valorizza i vuoti sulla tela, come fanno i disegni e le pitture giapponesi;

– dal risalto che l’artista attribuisce al «gesto», al gesto estetico che precede il pensiero, come deve essere ed è nella sua arte gestuale, per cui è la materia stessa che da sé si trasforma per le particolari qualità interne del medium e non per la volontà precisa dell’artista stesso.

Nota

Sui risultati estetici nell’arte gestuale, non soltanto italiana, Gillo Dorfles**scrive:« E’ evidente che la ricchezza data dalla semplicità, l’attesa suscitata dalla incompiutezza dell’asimmetria, il fascino della assenza sono assai lontani dal pensiero occidentale[…] le cui mete sono sempre la ricchezza, la compiutezza, la simmetria, l’equilibrio statico[…]»

Gino Rago

19/20 novembre 2019

*Gillo Dorfles, Ultime tendenze nell’arte di oggi

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us: