Testi inediti (2014)
by Silvia Tripodi

 

Alcuni germogli crescono in fretta
Ottengono di oltrepassare una soglia
La casa dall’esterno sembra grande
Appare attraverso le piante
Da una certa distanza
Appare più grande di quella che è

Ottiene di apparire come uno spazio
Che confina la grandezza
Realizzata attraverso un fascio di idee
Appare dentro uno spazio
Che si può misurare

Quando si entra dentro lo spazio che sembra più piccolo di quello che ci si aspettava
La vista e l’udito sono acuti
Mentre le trame filiformi dei fiori
Fanno da cornice alle porte
Alle finestre

Affinché i volumi richiamino un fascio di idee
Che da fuori possa spingere all’interno
Affinché si possa ottenere una spinta verso l’interno

Che garantisca illesa la percezione iniziale
Che non trovi sconforto nell’appurare che la grandezza
Dello spazio si risolve in una misura minore della luce

Alcuni volumi sono bucati
Contengono delle bucature
Molte luci fanno un fascio unico nello spazio
Costituiscono la messa in opera dei volumi
Mentre germogliano in un angolo molto interno

E si aprono foglie e pose dei cimenti
I cimenti dei fasci di idee
Germogli a spese del tempo
Entro uno spazio collaudato entro volumi maestosi
Di piccola fattura

L’effetto ricorrente è quello di una sorpresa interiore
Di un senso di sollievo di conforto
Un germoglio che si apre su una strada
Si affaccia su un fascio di idee che si torce
Fin dentro il centro di un’attesa
Che sembra grande e che invece è piccola all’interno
Produce un tuffo dentro lo stomaco
Riflette le luci le luci rimbalzano si fanno strada

Verso le scale che non ci sono
Che sono scomparse
Le luci che rimbalzano fanno le scale scomparse

Fanno la casa più alta
Aumentano il suo indice di gradimento la sua ampiezza
Accrescono il suo valore
Sono in accordo con il tempo
Con il suono dei passi
Con i colori del cielo

I germogli che si aprono
Durante la notte
Spingono un’intenzione al di là del buio
Accolgono il discorso
Spianano la strada al discorso
Incoraggiano fasci di idee
Invitano lo sguardo a sancire con lo spazio un patto

Invitano lo sguardo a sancire un patto con le azioni
Che vengono smistate dalle intenzioni
Dai bisogni dalle necessità quotidiane
Facilitano l’entrata del discorso
Entro un modulo ordinato conforme
Alle azioni ricorsive alle abitudini

Ogni volta che un germoglio tenta l’azione
Dell’aprirsi grazie a una sollecitazione
Che può essere l’acqua molto calda
Che può venire dal calore in generale
Un paradosso finisce dentro un groviglio
Di fiati espressi dal discorso

Ogni dispositivo atto alla messa in opera del germoglio
Quale che sia la terra di posa
Quale che sia la stagione
Il tasso di umidità l’indice di ascolto la lentezza della mano
Ogni dispositivo cessa la messa in opera dei fasci di idee

O meglio o anche il germoglio in pratica
Dichiara che lo spazio che occupa il volume bucato
È la condizione di una possibilità di crescita
Di accrescimento

La sospensione necessaria per affinare una tecnica
Per rammentare una tecnica
Per affilare i fasci di idee
Per stabilire un centro di smistamento dall’ombra alla luce
Per conservare il calore

* * *

Fondano un partito
Da un piccolo numero
Un partito i cui membri si incrociano e si incontrano
Allo stesso modo
Un partito che fornisca gli strumenti
Alcune linee ben precise che si incrociano e si incontrano
Allo stesso modo

Si può denominare un partito
Prendervi parte farne parte
E si può dire che alla macchina manca
Mancano pochi strumenti
Malgrado il numero dei membri somigli già vagamente a un partito
Alla sua forma canonica
Per definizione

I numeri si incontrano si incrociano
Perché si comportano in un certo modo?
In che modo cercano di diffondere il messaggio?
Allo stesso modo di un essere vivente
Che si comporta all’interno di un partito
Il modo viene equiparato all’azione della macchina
Possiamo dire che il modo è la macchina
O anche che non è la macchina
Esattamente
Che il modo e la macchina
In cosa il modo e la macchina?
Manca poco a che il modo venga equiparato a una successione

Fanno partiti in segreto
Partiti segreti in un luogo
In un luogo che possa essere considerato sicuro
Realizzano partiti nei quali si possa comunicare quello che dicono
E classificano discorsi tra estranei
Vi sono anche partiti molto chiari
Chiaramente visibili

Si tratta di nuclei che nascono durante incontri
Come stabilito da calendario
Ci sono nuclei che prendono campo
Durante incontri casuali
All’interno di abitazioni
Mentre si chiacchera o si sorseggia una bevanda

Possono essere considerati sicuri
I membri si sentono protetti
Dal male che è dentro i partiti meno sicuri

Cosa si intende per gesto inespresso?
Cosa servono i gesti inespressi?
Alla volontà di obbedire?
Alla necessità di obbedire?
Di essere accolti?
La volontà di obbedire calma le acque
Qualora esse siano mosse
O poco limpide melmose

L’attitudine a obbedire
La necessità di essere accolti
Dipende da quanto sia radicato il partito
Dalla forza che occorre per smistare le linee
E se il muro è deciso
Se un muro eretto misura il corso della parola
Da un punto all’altro della stanza

Vi siete chiesti cosa serve una soglia?
Se i fasci di idee servono la vostra felicità?
Verso dove sono diretti?
Se contengono elementi per realizzare la vostra felicità?

Cosa parte adesso cosa serve adesso
Può darsi che sorrida simile alle foglie dell’albero
Perché non sa cosa fare
Un senso di spaesamento
In misura di albero in forma di sorriso
Solo per allentare l’ansia

Vanno a prendere tra i germogli
Si trovano tra i germogli
Le puntate del partito
Del dispositivo
Rafforza la vostra convinzione?
Quando sono fuori
O diretti al fondo

Il loro aspetto non sarà cambiato
Potrebbe cambiare nel corso dello sviluppo delle linee guida
Occorre l’esempio della luce
Del buio qualora occorra
Richiamare la luce che cade
Il progredire del fuoco

Il partito è messo bene
Si fa il filo al partito
Si innestano lusinghe in modo di lusinga
Ogni partito ha un fuso differente
Dentro al partito che ottiene molto spazio
Mentre fuori lo spazio è nella gradazione

Già sollevato dagli incarichi del partito
Le borse nuove e piene pesanti
Le caraffe vuote pesanti
Per le messe in onda dei facenti parte dei partiti

Che hanno risposto solo a qualche quesito
Così la sospensione appare come un anello di massa
Come la massa di un anello
Che circoscrive un percorso da analizzare

Cosa appendono fuori dalla porta?
Gli ordini e le fila dei partiti storici
Modificano la destinazione d’uso
Così provano passi di danza
E le arti che sublimano il male

Mentre quelli di prima sollecitano lo sguardo
Con le volute con la sapienza delle coreografie
Non li hanno cancellati
Hanno perfezionato con la tecnica
La propria forma
Astratta e tutta mentale
Quando muovono da un luogo all’altro
Attraverso i volumi bucati
Attraverso i fasci di luce

Occorre essere pronti
Salire le scale tra i germogli
Farsi spazio tra i germogli
Aspettare che i germogli si schiudano
Occorre investire sui germogli
E sulle filigrane che hanno molto intessuto
Cambiare tutti i vestiti
Metterli da parte
Prepararsi per la nuova stagione

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us: